Esci e torna al sito

CENTRO SERVIZIO CLIENTI

FAI LA TUA DOMANDA

Per legge il diritto di recesso dura 14 giorni. La nostra garanzia è regolata dalla politica commerciale più generosa verso il cliente ed è una promessa di reso,
valida per 30 giorni solari che includono il giorno stesso in cui si riceve la merce e si visiona il prodotto (testimoniato dal documento firmato che è la bolla di consegna),della quale si è richiesto regolare copia a Bartolini, per correttezza.

E' come se fosse un diritto di recesso che abbiamo esteso a 30 giorni per nostra volontà, in modo da agevolare il cliente concedendo più giorni per decidere cosa fare. Ma non dipende dal codice civile!
La garanzia SODDISFATTI O RIMBORSATI di 30 GIORNI di KIAMAMI VALENTINA, ti assicura la possibilità di restituire qualsiasi prodotto e di essere rimborsato sull'intera somma pagata grazie ai 30 giorni di diritto di recesso.

Il diritto di recesso consiste nella possibilità per il consumatore di restituire il prodotto acquistato e di ottenere il rimborso della spesa sostenuta. KIAMAMI VALENTINA estende a 30 giorni tale diritto che per legge è dovuto entro soli 10 giorni dall'acquisto!

Le uniche spese che ti saranno richieste, e sulle quali non potrai essere rimborsato, sono quelle di spedizione del prodotto.

Il diritto di recesso decade totalmente qualora il prodotto restituito non sia integro, ovvero si riscontri:

a) mancanza dell'imballo originale;
b) assenza di elementi integranti del prodotto (accessori,manuali d'istruzione, etc.);
c) danneggiamento del prodotto per cause diverse dal trasporto.

Inoltre:
Si tratta di una garanzia accessoria, offerta dal venditore, che va tenuta nettamente distinta dalle garanzie obbligatorie per legge che il venditore deve prestare in caso di merce non conforme (disciplinate dal Codice del consumo) e dal diritto di recesso, che trova anch’ esso la sua regolamentazione nel Codice del consumo. Il diritto di recesso è il c.d. diritto di ripensamento e consiste nella libera facoltà del consumatore di cambiare idea una volta effettuato l’acquisto senza dover addurre giustificazioni e senza sostenere spese, ed è obbligatorio per determinate tipologie di contratto, come vendite a distanza (al di fuori di alcune eccezioni) e vendite effettuate al di fuori dei locali commerciali. Per esercitare correttamente il diritto di recesso occorre rispettare i tempi e le formalità imposte dalla legge. “Soddisfatti o rimborsati” è invece una clausola di garanzia accessoria, espressione di una libera politica commerciale assolutamente facoltativa. Il negoziante o venditore non è obbligato a riprendersi la merce solo perché non piace o delude le aspettative di chi l’ha acquistata; di norma rimane libero di decidere a sua discrezione se sostituire il prodotto cambiandolo con un altro, rilasciare un buono per l’acquisto di un altro prodotto o rimborsare l’importo totale. Se però la clausola “soddisfatti o rimborsati” è pubblicizzata, il negoziante non può rifiutarsi di applicarla. Un comportamento contrario a ciò integrerebbe un caso di pubblicità ingannevole o pratica commerciale scorretta, secondo quanto previsto dal D. Lgs. 146/2007 che ha modificato sull' argomento il Codice del Consumo. Secondo questa normativa sono vietate tutte le pratiche commerciali sleali, ovvero le pratiche contrarie alla diligenza professionale, e che sono false o idonee a “falsare in misura apprezzabile il comportamento economico, in relazione al prodotto, del consumatore medio al quale è diretta o del membro medio di un gruppo qualora la pratica commerciale sia diretta a un determinato gruppo di consumatori”. Trattandosi, come si è detto, di una garanzia aggiuntiva e rimessa alla scelta discrezionale del venditore, il consumatore dovrà attenersi a termini e modalità stabilite dal venditore stesso: spesso, ad esempio, viene richiesto l’invio dei tagliandi di controllo presenti sulle confezioni o la possibilità di accedere alla garanzia solo entro un determinato numero di giorni dall’ acquisto, da provare allegando lo scontrino fiscale.

Powered by Zendesk